I 9 punti per realizzare un progetto di Interior Design
Skip to main content

I 9 punti per realizzare un progetto di Interior Design

21 / 01 / 2021 interior design brescia , interior design Andrea Perini

Alla base di una buona riuscita di un progetto di interior design, ci sono molti elementi che serve siano ben armonizzati e compresi. Abbiamo voluto riassumere quelli che riteniamo essere i principali punti che portano noi di Giallo Pastello interior design Brescia ad essere riconosciute come ottime organizzatrici.

Nulla viene lasciato al caso e prevenire ogni singolo passaggio e imprevisto può essere la carta vincente per risolvere le sfide che incontriamo ogni giorno nella gestione delle ns realizzazioni, sia che si tratti di una ristrutturazione casa o realizzazione ufficio. Vuoi scoprire il segreto per avere un progetto di interior design di successo? Leggi il nostro articolo!

Di seguito i punti che analizziamo ogni volta che un nuovo cliente decide di affidarsi a noi:


Indice

1. Profilazione Cliente

2. Meeting con tra le interior designer

3. Progettazione

4. Preparazione proposta e simulazione

5. Proposta al cliente

6. Modellazione e aggiustamenti

7. Organizzazione lavori

8. Realizzazione e controllo

9. Piccoli dettagli



1. Profilazione Cliente

È l’intervista nella quale estrapoliamo tutte le informazioni, gusti abitudine come vivono normalmente gli ambienti in cui si vive che siano lavorativi o privati. Ne deve uscire il bisogno e la proposta di miglioramento per il nuovo progetto di interior design. Importante è stabilire con il nostro cliente quali sono gli obiettivi da raggiungere comprenderne le motivazioni per cui si desidera intraprendere un percorso di restyling o ristrutturazione con un interior designer.

Quali sono i suoi criteri decisionali, l’urgenza, il budget, insomma serve entrare nel profondo della personalità e immedesimarsi nei suoi desideri.

La cosa più importante per noi è la soddisfazione del cliente! Leggi il nostro "Caso di Insuccesso"



2. Meeting con tra le interior designer

Una volta compresi i bisogni del cliente la parte commerciale e tecnica si incontrano per la condivisione delle idee. Chi ha svolto l’intervista trasmette gli obiettivi del cliente alla parte tecnica ed esecutiva. Devono emergere le emozioni, gli aggettivi usati dal cliente le visioni, i sogni.

Il progetto di interior design prende forma dagli schizzi, dalle idee abbinate a materiali e colori. Insieme si scelgono sia gli elementi d’arredo che la parte decorativa, i colori e i materiali.

Questa parte è il lavoro di squadra che più ci appassiona e più ci fa sentire interior design. Qui le idee e i colpi di genio la fanno da padrone senza contare che si va incontro anche ai dissensi e alle discussioni con i colleghi ma questo lo racconteremo in un altro capitolo. Siamo tante e ognuna ha un background e una esperienza propria, serve essere tutte ricettive per arricchirsi l’una delle competenze dell’altra.



3. Progettazione

Il progettista inizia a dare forma, gli spazi e gli ingombri dei nostri ambienti da schizzi e bozzetti diventano reali. Si inizia con una progettazione in pianta dove la parte tecnica ha un ruolo fondamentale. L’esperienza in questa fase è la nostra miglior consigliera, gli spazi devono essere funzionali, deve esserci spazio di azione spazio contenitivo e deve essere conforme alle esigenze del vivere che ognuno di noi necessita. Il progetto di interior design prende forma e lo spazio si compone tridimensionalmente dando la percezione fotografica dell’ambiente è qui che l’interior design compone… colori, materiali, oggetti. “Il sogno prende forma”.



4. Preparazione proposta e simulazione

Con il progetto di interior design realizzato si inizia la fase di preparazione proposta. La presentazione al cliente deve essere ricca ed esaustiva, deve dare personalità e riuscire a far vivere al cliente la percezione del realizzato. Serve trasmettere come sarà il suo nuovo ambiente.

Servono elementi alternativi, serve essere pronte alle numerose domande, essere preparate per saper esaudire e rispondere ad ogni variazione che il nostro committente ci porrà in fase di presentazione del progetto di interior design. Allestiamo meticolosamente tutti i colori, i materiali scelti e componiamo gli abbinamenti per essere visionati e toccati. Siamo pronte a mostrare e condividere il risultato che abbiamo ottenuto.



5. Proposta al cliente

Scopri cosa succede durante la proposta al cliente, clicca qui!

Quando il cliente si presenta davanti a noi, la prima regola del nostro team è metterlo a proprio agio, farlo sentire a casa, lo si fa accomodare, si beve un caffè e si tasta con mano la curiosità che sale.

Mostrando le prime immagini capiamo subito se il cliente è soddisfatto o dobbiamo prepararci per argomentare le scelte fatte. Immagine dopo immagine, rendering dopo rendering, il cliente ha la visione completa e immersiva nel nuovo ambiente progettato, di come si realizzeranno i suoi nuovi spazi, di come sarà arricchito di nuovi materiali e colori. Ogni dettaglio non viene lasciato al caso ma ben spiegato iniziando ad interagire vivamente col cliente. Il dialogo ci aiuta a focalizzare le parti che il cliente ritiene più importanti e comprendere lo stato d’animo.



6. Modellazione e aggiustamenti

Ridefinire alcune parti del progetto di interior design o scegliere tra diverse opzioni è naturalmente parte del confronto. Il cliente deve sempre sentirsi seguito e compreso, durante la presentazione si entra ancora maggiormente in feeling, la sintonia propone e produce quello che diverrà il progetto di interior design definitivo. Vengono decisi assieme le modifiche o le migliorie e viene quindi fissato un progetto di interior design condiviso.



7. Organizzazione lavori

Una volta che tutte le scelte sono state approvate si passa alla complessa parte puramente organizzativa. Ordini, sopralluoghi, definizione dei tempi. Tutti i professionisti che coinvolgiamo per la realizzazione del progetto di interior design devono essere debitamente informate sui tempi di intervento.

Il cliente in questa fase, se lo desidera, può tranquillamente divenire spettatore. Gli viene consegnata una tabella di marcia in modo che possa restare sempre al corrente di chi è coinvolto e di chi interviene in un determinato giorno. Tutta la regia dei lavori spetta a noi. Coordinazione e rispetto delle tempistiche sono basilari per la buona riuscita del progetto di interior design. Tutti i professionisti coinvolti ricevono indicazioni precise e schede tecniche per poter svolgere il lavoro in totale sincronismo.



8. Realizzazione e controllo

La fase finale è mettere in pratica tutto ciò che fin ora abbiamo solo lasciato su carta. La regia, ovvero l’interior design lavora a stretto contatto con i professionisti, indicando e correggendo ogni eventuale imprevisto. Ogni giorno è ben strutturato ed organizzato. È fondamentale tenere sotto controllo che ogni processo sia eseguito secondo i tempi e secondo la qualità richiesta.

Giorno dopo giorno il progetto di interior design abbandona la carta per trasformarsi in realtà, visibile.



9. Piccoli dettagli

Un’ultima aggiustatina al colore, alcune nuove intuizioni nate dalla realizzazione, qualche consiglio visivo su piccoli accessori o punti luce. Il progetto di interior design è completato, si realizzano alcune immagini fotografiche da mantenere nella nostra scheda progetto. Tutto è finito al meglio, siamo riuscite a realizzare un altro desiderio di ambientazione per il nostro cliente. “la magia è fatta… “.





Sei interessato ad un progetto di Interior Design?
Contattaci

Siamo sempre a tua disposizione, per ascoltare i tuoi sogni e renderli realtà